IT | EN

Valentini torna a New York per raccontare la sua sposa metropolitan-chic


Valentini torna a New York per raccontare la sua sposa metropolitan-chic

 
Ci sono amori che sembrano nascere insieme a noi e quelli che, invece, sbocciano piano piano per rinnovarsi nel tempo. Per Valentini, che porta nelle sue radici l’amore per la tradizione sartoriale italiana, New York è stato come un fiore prezioso di cui ci si innamora giorno dopo giorno. L’eccellenza italiana ha infatti avviato, dallo scorso anno, un importante progetto di internazionalizzazione fatto di collaborazioni importanti – come quella con i designer internazionali di J’Aton – e nuove sedi in cui incontrare e far toccare con mano i suoi capi gioiello, simboli pulsanti di sogni d’amore. Con New York, sin dallo scorso anno, è stata passione a prima vista e forte comunione d’intenti tra l’anima della città, fatta di cosmopolitismo e stimoli, di romanticismi ad effetto e ricerca del dettaglio e quella Valentini dove l’animo romantico gioca con architetture ardite e prorompenti sensualità.
Due mondi, New York e Valentini, che ricercano la stessa armonia di un momento prezioso.
Ecco che, dopo gli appuntamenti di Londra e Milano, la maison italiana che vanta orgogliosamente oltre 50 anni di storia, si prepara per tornare ad abbracciare la metropoli per eccellenza dal 13 al 17 aprile, nel consueto Show Room sulla Fifth Avenue al numero 144, con tre imperdibili sorprese.
La prima è una new entry: accanto alle linee sposa, sarà presentata la prima capsule collection di cocktail & evening dress. Una notizia attesa, che vede duettare con grazia perfezione sartoriale e design per vestire, a partire da quest’anno, non solo le spose ma tutte le donne desiderose di rendere speciale un’occasione diversa dal matrimonio.
Pronta per New York anche una nuova collezione che richiama l’idea della sposa metropolitan-chic con il ritorno di pizzo, organza, tulle e reti pronte ad intarsiarsi di delicati cristalli caricando di una magia cinematografica l’incedere della sposa Valentini.
La maison riesce a dar vita ai desideri di diverse tipologie di donne, da quelle più raffinate, amanti di un sapore couture a quelle più sensuali che avvolge su capi a sirena; realizza architetture e geometrie per spose cosmopolite e sussurrando al tulle con la raffinatezza di un fiore primaverile, veste quelle più giovani e sbarazzine. Tra i colori, l’immancabile bianco (latte e ottico) e l’avorio che, uniti a trasparenze e color nude vivono di nuove sfumature.
Last but not least, ecco tornare a New York anche dei veri oggetti del desiderio: i capi J’Aton Bride, disegnati dai designer internazionali Jacob Luppino e Anthony Pittorino e realizzati grazie a un metodo semi industrializzato che vede coinvolte a Putignano, in Puglia, 80 sarte coordinate dal direttore creativo Graziana Valentini. Una collaborazione che unisce a doppia trama Valentini alla Grande Mela nata da una comunione di desideri e eccellenze capaci di ricamare, a più mani, una raffinata favola d’amore.
 
Per informazioni: laura.roberto@valentinispose.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

X